Archivio dell'autore

di Gabriele Radaelli

Lisbona, stadio Da Luz (detto dai tifosi “A Catedral”). Va in scena la semifinale di andata della Europa League tra la squadra di casa e la Juventus di Conte. Benfica fresco campione di Portogallo, Juventus quasi campione d’Italia (altro…)

di Gabriele Radaelli

All’inizio di aprile il mondo calcistico internazionale entra letteralmente in subbuglio. La FIFA ha ufficialmente sanzionato il Barcellona, uno dei club più ricchi e potenti al mondo, per alcune irregolarità commesse nelle operazioni di mercato degli anni scorsi (altro…)

di Antonio Borsa

Il Real Madrid si aggiudica il primo round della sfida che decreterà la finalista dell’edizione 2014 della Champions League (altro…)

di Gabriele Radaelli

Invece del solito incontro in metropolitana, questa volta il Mario mi telefona di buon’ora per farmi una proposta, al suo punto di vista, molto allettante: (altro…)

di Andrea Triunfo

Termina 0-0 l’andata della prima semifinale di Champions League 2013/2014 tra Atletico Madrid e Chelsea, con la qualificazione aperta ad ogni possibilità (altro…)

Calciatori e tattoo: una coppia perfetta (?)

Pubblicato: aprile 23, 2014 da tifosisinasce in FlashNews 24
Tag:

di Agnese Priorelli

Si può diventare un bravo calciatore senza avere un tatuaggio? Pensando e ripensando mi sono fatta questa domanda, perché a memoria, non ricordo un giocatore di serie A che non abbia un tatuaggio più o meno grande come l’ultima cena di Leonardo (Da Vinci) non Bonucci, che sia ben chiaro! (altro…)

di Andrea Triunfo

LIGA 34a giornata

In attesa del recupero del Real Madrid, che giocherà il match contro il Valladolid il 7 maggio, Atletico e Barcellona continuano a vincere, e con quattro giornate rimanenti, i Colchoneros sono sempre più vicino a un meritato trionfo (altro…)

di Gabriele Radaelli

Si gioca al Bentegodi di Verona una importantissima sfida salvezza tra Chievo e Sassuolo. Veneti a 30 punti dopo la bella vittoria a Livorno mentre gli emiliani si trovano a 25 punti dopo il pareggio casalingo della scorsa settimana con il Cagliari (altro…)

di Antonio Borsa

Chiunque abbia scelto i colori nerazzurri sa bene che nulla è scontato. Per qualsiasi club al mondo una sfida contro l’ultima in classifica significherebbe tre punti, giocarsela invece contro i più forti del mondo no, regola valida all’80% per tutte, tranne che per l’Inter (altro…)

di Andrea Capogna

Quattro partite per entrare nella storia, quattro partite decisive per riscrivere la storia italiana. A soli due punti dal superare la Juventus di Capello, i bianconeri di Conte a quattro giornate dal termine della massima serie, cercheranno di arrivare a quota cento punti (altro…)