Archivio per maggio, 2012

“Non e’ una proposta del Governo, ma un desiderio che mi pongo da appassionato di quando il calcio era ancora il calcio. Mi chiedo ancora se sia necessaria una sospensione del gioco per due o tre anni. Per un invisibile ricatto pieno di omerta’ abbiamo visto giocatori inginocchiati che hanno tolto le loro maglie di fronte a chi sa qual minacce. (altro…)

Si pensava fosse finita. In tanti speravano che una bufera come quella del 1980 ( anno in cui scommessopoli raggiunse il suo picco maggiore ) non si sarebbe più ripetuta e invece 32 anni dopo rieccoci punto e daccapo. (altro…)

“L’arbitro addizionale, in occasione del derby, non avrebbe potuto aiutarmi perché sarebbe stato dall’altra parte. Io purtroppo ero in una posizione centrale non defilata, vedo il tocco di Boateng sulla palla, dalla mia visuale sono coperte le mani del portiere e non vedo che il portiere tocca chiaramente la palla. (altro…)

E’ impazzito, letteralmente impazzito signori. Luciano Moggi, forse toccato dalle recenti dichiarazioni di Del Piero, si scaglia contro il capitano dei capitani, si scaglia contro il più grande capitano della storia Juventina. (altro…)

Il campionato Neroazzurro è stato fallimentare, non solo dal punto di vista della classifica, ma anche economicamente. Possiamo imputare la colpa alla scelta sbagliata dell’ allenatore a cui si è affidata la squadra, alla pochezza del mercato estivo e perchè no, allo scarsissimo potere politico e mediatico della società. (altro…)

Chi l’ avrebbe mai detto. Il presidente più vincente della storia si deve accontentare del secondo posto nella statistica dei titoli vinti. (altro…)

“Scherzi del destino, è proprio il caso di dirlo. Oggi, molto probabilmente, verrà ufficializzato l’acquisto di Palacio. Lo sconforto e la rabbia hanno preso il sopravvento, leggendo gli umori del popolo interista nei forum e social network. (altro…)

Vi posto un articolo di Alessandro Cavasinni, giornalista del sito FCINTERNEWS.IT:

Magari non sarà proprio come dice il pentito… pardon, collaboratore di giustizia Filippo Carobbio. Magari non è vero che “lo facevano tutti”. (altro…)

Ha vinto il sud, finalmente. Ha vinto il Napoli, 22 anni dopo l’ ultimo trofeo, cancellando definitivamente il passato dagli occhi di tutti i partenopei. Erano troppi anni che i tifosi azzurri relegavano le loro emozioni ai ricordi di Alemao, Careca e Maradona, erano troppi anni che questa città non tornava a festeggiare per qualcosa di bello. (altro…)

Era ora. Il Chelsea è finalmente campione d’ europa, e non poteva essere altrimenti per una delle squadre più ricche ed affascinanti del mondo. Doveva capitare prima o poi, anche perchè il ricordo di quella finale persa per una zolla instabile era un peso insopportabile. (altro…)